Riccardo Sr in una foto degli anni’40

Questa storia nasce nel 1941

 

La passione per il volo guida Riccardo Brigliadori Sr
a conseguire l’attestato di volo per libratore di alianti
(attestato B) sull’aeroporto di Taliedo, aviosuperficie
che venne poi sostituita da Linate.

Rientrato dalla guerra Riccardo è subito attivo nel settore
e “trascina” per aeroporti suo fratello Leonardo, il quale,
essendo 14 anni più giovane, lo segue come fosse un figlio.

Riccardo diventa presto istruttore di Volo a Vela
e rapidamente si pone alla guida
del glorioso Aeroclub Volovelistico Milanese (AVM).
Essendo uomo di carisma Riccardo conduce l’Aeroclub
per 24 ininterrotti anni

Il fratello Leonardo

Nel frattempo il fratello Leonardo
consegue la sua licenza di pilota di Volo a Vela
a soli 14anni, evento unico
nella storia del volo in Italia.
Nel 1952, infatti, la normativa non prevede
alcuna regolamentazione sull’età minima
per il conseguimento della licenza di volo.

002-storia-350x485

Leonardo Brigliadori all’età di 14 anni
durante il corso di Volo a Vela

Il primo “C” d’oro in Italia

L’inizio dello sport

Nel 1953 Riccardo consegue il primo “C” d’oro in Italia.
Si tratta del primo volo di 300 km compiuto da un italian
e di un guadagno di quota di 3.000 metri.
L’Italia comincia a confrontarsi a livello internazionale
nei primi Campionati del Mondo.
Riccardo è infatti selezionato a partecipare
ai Campionati del Mondo del 1952, 1954 e 1956
rispettivamente in Spagna, Inghilterra e Francia.

Leonardo, lo sportivo

All’inizio degli anni ’60 Leonardo svolge il servizio di leva a Rieti.
E’ l’occasione per conseguire la licenza di Volo a motore
e dedicarsi al Volo a Vela
stabilendo i primi importanti record nazionali
di Velocità e di Distanza.

Leonardo alla fine degli anni ’50
sull’aliante “Passero”

004b-storia

Leonardo ai comandi di un Tiger Moth
durante il servizio militare a Rieti nel 1962

Leonardo sugli aeroplani

Nel 1963 partecipa al Campionato del Mondo,
in Argentina, classificandosi al 4° posto.
Nel 1964 l’AVM, insediatasi da diversi anni
sull’aeroporto di Bresso, deve abbandonare la sede
a causa di una crescente attività del volo a motore.
L’aeroclub volovelistico più grande d’Italia
si prepara al grande esodo,
alla ricerca di un aeroporto che dovrà essere costruito
con la forza delle risorse private.

La creazione di un aeroporto

Riccardo e Leonardo, con altri amici dell’AVM,
vanno alla ricerca di un terreno a nord di Milano
dove poter costruire un aeroporto.
Trovano un’aerea a Verzago, comprano il terreno
e nel 1967 cominciano i lavori di costruzione.
Dopo due lunghi anni di lavoro
nasce l’aeroporto di Alzate Brianza.

Il “taglio” d’inaugurazione dell’aeroporto
ad opera della Sig.ra Magistretti.
Eleonora Brigliadori è la bimba che osserva il taglio.

In basso a des.: Adriana Brigliadori con i figli Stefano e Riccardo Jr.
In basso a sin.: L’aeroporto in fase di costruzione

La costruzione e l’inaugurazione dell’aeroporto di Alzate Brianza

006b-storia

Alzate, ’73 -’74. I primi balzi con il deltaplano

Il deltaplano

Attratti da ogni tipo di innovazione nel campo aeronautico
nel 1973 e 1974 Riccardo e Leonardo s’imbattono
nei primi esperimenti di volo con deltaplani.
Parliamo naturalmente dell’ala Rogallo.
Ad Alzate cominciano i primi balzi; sarebbe troppo definirli voli.

La tradizione del passato

Nel frattempo vengono mantenute vive
le tradizioni del passato.
Ad Alzate nasce la consuetudine del volo del 1 Gennaio
sul mitico Zoegling.

L’esemplare è stato costruito dal Politecnico di Milano
e poi passato di proprietà aell’AVM.

007-storia

La tradizione del volo del 1° Gennaio sullo Zoegling ad Alzate.
Ai comandi Leonardo Brigliadori

I fratelli Riccardo e Leonardo atterrati nello stesso campo di fortuna
durante i Campionati Italiani a Rieti 1976

La prima e la seconda generazione insieme

Cominciano gli anni gloriosi della crescita di Alzate Brianza
e dello sviluppo del Volo a Vela in Italia.
Riccardo si concentra sulla parte delle infrastrutture
e sulla parte della scuola.
Leonardo si concentra sulla parte sportivo/agonistica.

La terza generazione

Nel frattempo la seconda generazione,
quella dei figli, cresce sugli aeroporti.
E’ così che quasi tutti i componenti della famiglia
diventano piloti.

I figli di Riccardo, Marco ed Eleonora nel 1976
e Francesco nel 1987

009-storia

Eleonora Brigliadori alle prese
con i sui primi voli su Cirrus nel 1976

010-storia

Il podio del Campionato Europeo del 1982

Leonardo sulla vetta d’Europa

Nei primi anni ‘80 cominciano le prime affermazioni
agonistiche internazionali di Leonardo.
E’ già detentore di una serie di Campionati Italiani,
quando nel 1982 si laurea Campione Europeo.

Ricky agli inizi

Riccardo Jr, figlio di Leonardo,
consegue la sua licenza a 16 anni nel 1985.
Anch’egli s’iscrive alla scuola
prima dell’età minima consentita.
A 15 anni è allievo e dovrà attendere
il compimento del 16° anno
per poter effettuare il volo da solista,
che avviene appunto a 16 anni e 3 settimane.

Il primo decollo di Riccardo Jr il 9 Dicembre del 1984 all’età di 16 anni

013-storia

I tempi delle prima gare in coppia tra Leonardo ed il figlio Riccardo Jr

Gli anni della coppia Leo e Ricky

Sono gli anni in cui Leonardo e Riccardo Jr
intraprendono il volo di coppia.
Partecipano a innumerevoli competizioni
e quasi sempre si contendono il primo ed il secondo posto.
Nel 1988, al suo debutto internazionale,
Riccardo Jr trionfa lasciandosi alle spalle tutti,
Campione ed il Vice Campione del Mondo inclusi.

1985 – Leonardo sulla vetta del Mondo

E’ l’anno in cui Leonardo si laurea Campione del Mondo.
Il primo Campione del Mondo che l’Italia possa vantare.
Questo successo è giusta la gratificazione per l’intero movimento,
quello del volo a vela italiano.
Un movimento che nei dieci anni precedenti questa affermazione
ha dedicato importanti energie all’attività agonistica.
Per questo motivo Leonardo dedica la vittoria
a tutti i volovelisti italiani

Leonardo Campione del Mondo nel 1985

012-storia

Leonardo con il “mitico” Barron Hilton; celebre volovelista
e proprietario della serie di alberghi “Hilton”

In Nevada

A seguito della conquista del titolo
Leonardo viene invitato in Nevada da Mr Hilton
(il proprietario della catena di Hotel)
nel proprio Ranch con l’obiettivo di sperimentare
interessanti voli nella magnifica zona.

La famiglia

Nel 1992 Leonardo, Riccardo Sr e Riccardo jr fondano l’AVL,
il nuovo Aeroclub con base su Alzate Brianza.

Nello stesso anno Riccardo jr diviene istruttore
e l’AVL conosce gli anni più belli.
Nel 1995 l’Aeroclub, ripartito praticamente dal nulla,
raggiunge le 5.500 ore di volo. Record tuttora imbattuto!

017-storia

Leonardo e la sua famiglia

Riccardo Jr durante i primi voli dell’aliante ultraleggero DREAM
trainato a sua volta da un ultraleggero

Gli ultraleggeri

Nei primi anni ’90 Riccardo jr s’innamora del mondo VDS
che in quegli anni è in forte crescita.

Nel 1992 consegue l’attestato VDS per velivoli provvisti di motore.
Nel 1994 sposa il progetto Silent e comincia i primi voli
con il Silent a traino di un semplice trike.

Nel ’99 consegue l’attestato di volo in parapendio e nel 2000 di deltaplano.

Ricky Campione

Dal 1994 al 1996 Riccardo, Leonardo e Riccardo Jr
istituiscono la scuola a verricello su Alzate.
Un ritorno all’antico che ha rappresentato
una bellissima esperienza ancora perseguibile
per contenere i costi del volo.

Riccardo Jr si concentra sul volo agonistico
ed in vent’anni di attività sfiora più volte il titolo Mondiale
e sale sul podio dei Campionati Europei per ben 5 volte.
E’ tutt’ora attivo con grandi progetti agonistici.

Riccardo Jr alle sue prime affermazioni internazionali

021-storia

La scuola di volo ed i battesimi dell’aria

La scuola di volo VDS

Nel 2015 decide di aprire una scuola VDS della quale potete leggere i dettagli dalle pagine di questo sito.

 

Dimenticavamo.
Riccardo Jr ha tre figli. Tutti e tre hanno volato
all’età di cinque anni su aeroplani VDS e alianti.
Nella speranza che la storia continui…